ESI Quality since 1975

Favorire il rilassamento fisico e mentale con l’Ashwagandha

6 min
di ESI

Le proprietà dell’ashwagandha contribuiscono a favorire il rilassamento fisico e mentale, soprattutto in presenza di stress, affaticamento, tensioni nervose e difficoltà di concentrazione. Anche se sia foglie che frutti contengono principi attivi efficaci, sono principalmente le radici ad essere utilizzate a scopi preventivi. Questo vegetale si rivela infatti un prezioso rimedio per attenuare reazioni negative di corpo e mente a stress ambientali.

L'ashwagandha, conosciuta anche come Ginseng Indiano (Withania Somnifera), è forse la pianta maggiormente utilizzate nella medicina Ayurvedica, grazie alle sue proprietà particolarmente efficaci. In lingua sanscrita, infatti, il nome di questo vegetale significa propriamente "forza" e "vigore", a conferma del fatto che esso trovava impiego come potente ricostituente, tonico ed energizzante.

Morfologicamente si tratta di un arbusto legnoso che appartiene alla stessa famiglia di quella del pomodoro, di altezza compresa tra i 30 e i 150 centimetri, che presenta foglie ovali, piccoli fiori gialli e frutti dall'intenso colore rosso. Coltivata prevalentemente in India, Africa e Medio Oriente, l'ashwagandha viene indicata per migliorare il benessere dell'organismo.

Le proprietà dell'Ashwagandha e il suo effetto benefico per l’organismo

La pianta funziona come un valido rimedio adattogeno, in grado cioè di potenziare le resistenze aspecifiche dell'organismo sottoposto a stimolazioni stressogene. Proprio per questo motivo, i suoi estratti vegetali trovano impiego nella formulazione di integratori alimentari, indicati in caso di stanchezza e astenia generalizzata.

Oltre ad altre attività organiche, la pianta si rivela particolarmente efficace soprattutto a livello del sistema nervoso, condizionando di conseguenza anche l'attività dei muscoli che, attraverso la modulazione funzionale delle placche neuro-motrici, riescono a rilassarsi completamente.

Il meccanismo d'azione dell'Ashwagandha, che negli ultimi anni ha destato l'interesse di ricercatori scientifici esperti di integrazione alimentare naturale, dipende quasi certamente dal suo effetto inibitorio sulla sintesi delle catecolamine.

Queste sostanze sono neuromediatori del sistema nervoso autonomo, che vengono prodotte abbondantemente in seguito a stimoli stressogeni. Si tratta di adrenalina e noradrenalina, chiamate anche i composti dello stress, dato che la loro sintesi aumenta vertiginosamente in condizioni stressanti.

Com'è noto, in un simile contesto, l'organismo reagisce innescando reazioni di contrazione muscolare (rigidità riflessa) e di tensione nervosa (nervosismo, irrequietezza e insonnia). Parallelamente gli estratti della pianta stimolano la secrezione di serotonina e di istamina, due ormoni che contribuiscono a migliorare il tono dell'umore. È proprio dall'attività sinergica di questi due meccanismi d'azione che deriva l'effetto rilassante della Ashwagandha.

Ashwagandha: un rimedio per favorire il rilassamento fisico e mentale

Il rilassamento mentale prodotto dall'impiego regolare del Ginseng Indiano è collegato anche al miglioramento delle facoltà mnemoniche e intellettive, dato che è risaputo come una mente rilassata e priva di stimoli stressogeni sia molto più recettiva alle stimolazioni esterne. È stato inoltre evidenziato un potenziamento della concentrazione, della capacità di apprendimento, dell'attenzione e dell'interattività con stimoli di vario genere.
Alcuni dei principi attivi della Ashwagandha sono dotati di una potente attività antiossidante verso i radicali liberi, che favorisce condizioni di benessere fisico e psichico.

Gli integratori alimentari per favorire il rilassamento fisico e mentale

L'Ashwagandha può essere assunta da sola oppure in associazione con altri preparati di origine vegetale, la cui azione si potenzia sinergicamente. Lavanda, luppolo e melissa sono erbe officinali che, titolate adeguatamente, si rivelano preziose alleate per promuovere un valido relax della sfera psico-emotiva.

In particolare le infiorescenze femminili di luppolo sono estremamente efficaci per regolarizzare il ritmo circadiano sonno-veglia e per migliorare la qualità del riposo notturno.
La lavanda è un rimedio ideale in presenza di stati di agitazione associati a episodi di tensione nervosa, dato che potenzia il relax sia fisico che psicologico.

L'assunzione abbinata di queste sostanze e l'ashwagandha, con l'aggiunta di L-teanina, un aminoacido contenuto nelle foglie del tè verde, contribuisce a svolgere un'attività tonico-adattogena particolarmente utile in caso di stanchezza psico-fisica.

Integratori naturali formulati appositamente per contrastare stress e tensioni emotive agiscono in maniera estremamente efficace anche per migliorare il tono dell'umore. Nella loro composizione sono contenuti estratti titolati di Ashwagandha, che favoriscono il miglioramento dello stato fisico globale in quanto potenziano la funzionalità muscolare, attenuando astenia e stanchezza fisica e allo stesso tempo promuovono il rilassamento e il benessere mentale.

Anche l'iperico, conosciuto come Erba di San Giovanni, è un vegetale che supporta il funzionamento del sistema nervoso, migliorando il tono dell'umore e supportando la sfera psico-emotiva. Il magnesio, un altro componente di base in molti preparati adattogeni, agisce come blando sedativo naturale che, pur svolgendo un'effettiva azione rilassante, non altera il metabolismo dei neurotrasmettitori.

Associata a questi componenti, l'Ashwagandha può essere considerata un efficace rimedio da impiegare come tonico e adattogeno, con proprietà rilassanti sia a livello muscolare che mentale.

linee e prodotti consigliati
Serenesi FORTE
Serenesi gocce
Serenesi notte
Serenesi capsule
Serenesi Lavanda

Trova il punto vendita

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.