ESI Quality since 1975

Come eliminare i liquidi in eccesso: 5 consigli pratici

8 min
di ESI

Alla fine di un lungo e pesante periodo invernale, l’avvicinarsi della bella stagione porta inevitabilmente con sé una delle domande più frequenti e tipiche di questo periodo dell’anno. Se anche tu ti stai chiedendo quindi come eliminare i liquidi in eccesso, in questo articolo potrai trovare 5 (ottimi) consigli pratici per affrontare al meglio la temuta prova costume.

Con l'arrivo dell'estate tutti abbiamo il desiderio di avere un corpo in perfetta forma e privo di inestetismi, prima fra tutte la cellulite che è causata in particolare dalla ritenzione idrica e da una cattiva circolazione linfatica. Smaltire i liquidi in eccesso è necessario per snellire la figura e liberarsi delle tossine che ristagnano nell'organismo.

Come liberarsi dei liquidi in eccesso

Per favorire l’eliminazione della ritenzione idrica, ovvero il liquido bloccato nello spazio tra una cellula e l'altra, ci sono diversi metodi da utilizzare in concomitanza con l'assunzione di integratori alimentari naturali specifici. Questi prodotti agiscono dall'interno stimolando la microcircolazione e permettendo lo smaltimento dei liquidi ristagnanti. La figura riprende così i suoi lineamenti, la pelle torna ad essere luminosa, tonica e priva dei buchini a buccia d'arancia tipici della cellulite.

Vediamo quindi come eliminare i liquidi in eccesso seguendo 5 semplici consigli da mettere in atto con costanza alternando i metodi in modo da interagire tra loro con un'azione sinergica mirata a raggiungere l'obiettivo il più rapidamente possibile. Naturalmente i tempi di reazione del corpo sono diversi da un soggetto e l'altro anche per le diverse condizioni iniziali di ciascun soggetto, il segreto sta nella costanza e nella forza di volontà, per raggiungere i risultati sperati.

I 5 metodi per eliminare il ristagno di liquidi e la cellulite

Ecco quali sono i 5 consigli pratici per contrastare la ritenzione idrica.

1. Bere più acqua

Può sembrare un controsenso, ma per eliminare i liquidi stagnanti è necessario bere più acqua. Bere almeno 2 litri di acqua suddivisi in piccole porzioni durante l'arco della giornata, permette all'organismo di ottenere una corretta idratazione e al corpo di diluire gli stessi liquidi stagnanti e carichi di tossine, eliminandoli attraverso le urine. Il consiglio, quindi, è di assumere l'acqua in modo regolare e di bere lentamente soprattutto prima dei pasti e lontano da essi.
Un bicchiere d'acqua prima dei pasti aiuta a preparare lo stomaco e permette di mangiare di meno, soprattutto se si arriva al momento del pranzo molto affamati o con fame nervosa. L'acqua assunta lontano dai pasti idrata, aiuta la digestione e permette di mantenere le corrette funzionalità corporee attive e regolari oltre a evitare che si presenti il tipico rigonfiamento addominale.

2. Diminuire il consumo di sale

Il sale fa accumulare liquidi nel corpo e provoca gonfiore a causa del ristagno, è importante quindi diminuire l'apporto di sale o eliminarlo del tutto. In realtà eliminarlo completamente non è possibile in quanto è contenuto in molti prodotti; anche in natura vi sono alimenti contenenti sodio.
Ma questo non è certo un problema in quanto anche questo elemento è importante per il corpo, quello che si deve fare è evitare di aggiungere sale alle pietanze o farlo in modo moderato, evitare cibi fortemente salati e calibrare le quantità con la logica degli abbinamenti alimentari. Ad esempio, se si prepara un piatto di pasta con un sugo saporito non è necessario salare l'acqua in quanto la pasta prenderà sapidità dal condimento stesso, oppure salare l'acqua senza eccessi e non aggiungere sale al sugo che verrà insaporito con aromi e spezie.

3. Fare movimento

La circolazione linfatica deve essere attivata con il movimento fisico che contribuisce a migliorare il benessere generale del corpo oltre che della mente. Non serve fare ore e ore di allenamenti estenuanti in palestra, bastano 30 minuti al giorno di passeggiata preferibilmente all'aperto oppure sul tapis roulant per ottenere già ottimi risultati e dare al corpo il giusto input. Il microcircolo si riattiva e i liquidi stagnanti vengono espulsi tramite l'urina in modo del tutto naturale.
Oltre alla camminata si possono fare altri sport da abbinare o sostituire a seconda delle proprie attitudini, è importante fare attività motoria con il sorriso, quindi scegliere uno sport che sia di proprio gradimento, ma che sia anche di tipo aerobico. Il nuoto, la bicicletta, il fitness, acquagym, la corsa o qualsiasi sport che richieda movimento va bene per favorire l’eliminazione dei liquidi stagnanti e ridurre la cellulite

4. Dieta bilanciata

Le abitudini alimentari, soprattutto quelle cattive, ovviamente influiscono sempre nella salute generale dell'organismo e quindi anche nel ristagno di liquidi. Seguire una dieta bilanciata ricca di frutta, verdura e di alimenti che facilitano depurazione anche grazie alle proprietà drenanti è fondamentale per ottenere risultati in breve termine. Tra questi ci sono le fragole, le pesche, le albicocche, i carciofi, l'ananas, gli asparagi e la frutta secca tra cui i legumi, la quinoa, gli spinaci e le banane.
Oltre a limitare i cibi salati si deve, quindi, integrare la normale alimentazione con i prodotti vegetali che consentono di aumentare liquidi essenziali e ricchi di nutrienti eliminando invece quelli stagnanti carichi di tossine. Alimentarsi in modo vario, senza eccessi e con alimenti sani e nutrienti è un consiglio da seguire per ottenere un corpo snello, agile e tonico.

5. Integratori alimentari drenanti

La dieta alimentare è fondamentale per contrastare la ritenzione idrica, ma non sempre è sufficiente a fornire all'organismo tutte le sostanze necessarie al corpo per riattivare la circolazione linfatica. Per questo motivo si può potenziare l'effetto assumendo integratori alimentari specifici per il drenaggio dei liquidi in eccesso. Gli integratori alimentari più adatti allo scopo sono quelli che contengono estratti di betulla, verga d'oro e pilosella
La loro funzione attiva contro la ritenzione idrica permette di liberarsi dell'antiestetica pelle a buccia d'arancia in modo naturale grazie agli effetti benefici delle piante che operano in modo sinergico per agire più rapidamente e in profondità. L'assunzione regolare di un integratore alimentare naturale in concomitanza con una dieta bilanciata e attività fisica moderata, permette di liberarsi dei liquidi in eccesso, delle tossine stagnanti, del gonfiore corporeo localizzato, in particolare su cosce, glutei, addome.

Conclusione

Seguendo i 5 consigli per eliminare i liquidi in eccesso si ottengono risultati sorprendenti in tempi relativamente brevi che si differenziano da soggetto a soggetto a seconda delle diverse situazioni iniziali di ogni persona. Ma con un successo assicurato se si seguono le indicazioni e si utilizzano gli integratori alimentari in modo continuato e corretto. Liberarsi dai liquidi in eccesso migliora non solo l'estetica, ma soprattutto il benessere psicofisico generale.

linee e prodotti consigliati
Diurerbe Forte tavolette
Diurerbe Forte Drink Ananas
Diurerbe Forte Drink Limone
Diurerbe Forte Drink Melograno
Diurerbe Forte pocket drink Ananas
Diurerbe Forte pocket drink Limone

Trova il punto vendita

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.