ESI Quality since 1975

Sistema immunitario e microbiota: qual è la correlazione?

6 min
di ESI

Se ti stai chiedendo quale sia la possibile correlazione tra sistema immunitario e microbiota, sappi che è più stretta di quanto si pensi. La salute del nostro organismo, che si serve del sistema immunitario come fonte di protezione dagli agenti esterni o endogeni di natura aggressiva, passa anche attraverso il benessere intestinale

Da qui, l’uso dei fermenti tindalizzati per il proprio intestino sembra essere una giusta strategia anche per incrementare l’effetto delle difese immunitarie dell’organismo nel suo complesso. In questo articolo ti mostreremo la correlazione esistente tra microbiota intestinale e sistema immunitario, con un occhio di riguardo per i rimedi che possono coadiuvare in questo specifico compito. Buona lettura!

L’importanza del microbiota intestinale per il benessere dell’organismo

Quando passiamo attraverso un periodo di particolare stress oppure forziamo il nostro organismo ad un’alimentazione scorretta per lungo tempo, i risultati delle cattive abitudini tendono a ripercuotersi sul benessere del nostro intestino.

Il detto popolare secondo cui “l’intestino è il secondo cervello”, seppur nella sua imprecisione scientifica, non sembra essere del tutto scorretto, anzi: molto spesso, lo stato del microbiota intestinale riflette una serie di stati fisici e psichici che a primo impatto non sono così scontatamente visibili.

Per microbiota intestinale si intende il pull di batteri, sia intrinsecamente buoni che potenzialmente patogeni, che compongono il nostro intestino. Quando i batteri vengono danneggiati e soppressi, oppure ne vengono introdotti di patogeni, si incorre in uno squilibrio microbico che può avere effetti anche sulle difese generali dell’organismo.

Quali sono le cause dello squilibrio intestinale?

Tra le cause dello squilibrio intestinale, possiamo riassumere questi importanti e imprescindibili fattori:

  • ansia e stress;
  • cattive abitudini alimentari;
  • abuso di farmaci, soprattutto antibiotici.

Per quanto riguarda l'alimentazione, essa è davvero uno step fondamentale per garantire il benessere dell'intestino. È sempre bene assumere dosi quotidiane consistenti di frutta e verdura, nonché fibre di altra natura (come pane di semi e segale, cibo integrale e infusi) per favorire l’idratazione e l'aumento degli eubatteri. 

Molto spesso un uso eccessivo di alcol e cibo spazzatura può indurre uno squilibrio intestinale. È proprio in questa occasione che, non solo soffriamo per lo stato del nostro intestino, ma è facile che ne risenta anche il nostro sistema immunitario.

Qual è la correlazione tra sistema immunitario e microbiota?

Ma in che modo ciò che accade nell’intestino interessa direttamente il nostro sistema immunitario? Questa correlazione avviene poiché nel nostro intestino sono presenti circa l’80% di tutte le cellule immunitarie del nostro corpo. Una concentrazione davvero elevata, che sembra fatta apposta per conferire alle mucose intestinali il compito di ‘guardiani’ del benessere dell’intero organismo

Quando l’intestino, dunque, viene colpito da alterazioni o squilibri, proliferano i cosiddetti ‘batteri cattivi’: essi vengono riconosciuti dalle cellule immunitarie presenti nel colon (che producono anticorpi) come agenti patogeni. E, ovviamente, causano una reazione immunitaria capitanata direttamente dalle cellule intestinali. Ecco spiegato come mai l’intestino che viene colpito da alterazioni per qualsivoglia causa diventa immediatamente un campanello d’allarme per l’attivazione delle nostre difese immunitarie.

Cosa sono i fermenti tindalizzati e come si esplica la loro funzione?

I fermenti tindalizzati sono prodotti a partire da ceppi selezionati sottoposti ad un particolare trattamento termico che li “inattiva”, ma non li distrugge. Sono cioè resi incapaci di metabolizzare e riprodursi in quanto non vivi. Tale trattamento termico è controllato e garantisce l’inattivazione dei fermenti di partenza, ma anche l’integrità delle loro strutture proteiche, delle loro proprietà biologiche e del valore di immunomodulazione loro attribuito.

I microrganismi inattivati, non modificano però le proprietà biologico-funzionali. In particolare, viene mantenuta la capacità di stimolare la risposta immunitaria ed eliminare microrganismi invasori potenzialmente dannosi. I fermenti tindalizzati risultano più “stabili” perché inattaccabili da acidi gastrici e succhi biliari.

Possiamo quindi considerarli un alleato per la difesa dell’intestino e del sistema immunitario, in grado di coadiuvare i processi di riequilibrio della flora batterica intestinale

Sistema immunitario e microbiota: i rimedi per le difese dell’organismo

La domanda che sorge spontanea è: come posso favorire le difese del sistema immunitario e allo stesso tempo il benessere intestinale? Per un’azione ad ampio raggio, sarebbe ottimale la scelta di un integratore alimentare che contenga sia fermenti tindalizzati sia ingredienti naturali utili per rafforzare le difese immunitarie

Ad esempio, integratori naturali a base di Echinacea, Uncaria, Zinco e Vitamine C e D che insieme contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

linee e prodotti consigliati

Trova il punto vendita

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.