ESI Quality since 1975

Carenza di vitamina C: come riconoscerla e come contrastarla

7 min
di ESI

Una carenza da vitamina C rende qualsiasi persona maggiormente esposta al rischio infezioni (riducendo la normale capacità dell'organismo nel far fronte agli agenti patogeni), a dolori articolari e lividi. Aumentano, inoltre, le probabilità di comparsa della cataratta. In diverse occasioni si manifestano stanchezza e senso di affaticamento, accompagnate da inappetenza e dolori muscolari. Una quantità inadeguata di questa sostanza rende più difficile riposare bene, facendo percepire più rapidamente la stanchezza. Anche problemi alle ossa e al tessuto connettivo − al pari dei fastidi gengivali − si annoverano fra i primi sintomi di una carenza di vitamina C. Nei casi più seri, è persino possibile che si verifichi la perdita di qualche dente.

Ma cos'è la vitamina C? La vitamina C è l'acido ascorbico e - come abbiamo visto - rappresenta un elemento di grande importanza per il funzionamento dell'organismo. Risulta fondamentale, in particolare, per sintetizzare il collagene, ossia quella sostanza cui viene riconosciuta la capacità di fortificare ossa, cartilagini, muscoli e vasi sanguigni. Notevole è anche il sostegno offerto dalla vitamina C al sistema immunitario: il suo apporto, infatti, garantisce una protezione efficace dai radicali liberi. Allo stesso tempo, l'acido ascorbico si dimostra un valido alleato nel processo di assorbimento (e nel successivo utilizzo) del ferro. È da rimarcare, infine, l'azione svolta a livello epidermico: questa vitamina agisce sulla pelle interessata da macchie e acne, accelerando il processo di cicatrizzazione.

Perdita di capelli e cattivo umore: 2 sintomi ulteriori da carenza da Vitamina C

Essendo un nutriente cruciale per preservare proteine e collagene − due elementi che rafforzano i capelli − una carenza da vitamina C può provocarne la caduta. Quando c'è poco acido ascorbico in circolo, infatti, le chiome diventano più aride ed è probabile la comparsa di forfora sul cuoio capelluto. L'acido ascorbico ha anche il merito di ossigenare e riparare le cellule: una sua carenza, pertanto, allunga inevitabilmente le tempistiche per il risanamento delle ferite e, in alcuni soggetti, favorisce la comparsa di problemi cutanei − come acne e rosacea. Facile irritabilità ed emozioni negative sono altre possibili conseguenze di una penuria di vitamina C, che − quando presente, invece, nelle giuste quantità − tiene sotto controllo gli ormoni responsabili degli sbalzi umorali, favorendo il rilassamento e la serenità. Non è raro, poi, che la carenza di vitamina C porti con sé respiro affannoso o fenomeni di cattiva digestione.

Le cause di una carenza da vitamina C

Normalmente, i sintomi da carenza da vitamina C iniziano a manifestarsi nelle persone abituate a seguire un regime alimentare sbilanciato. Anche una cottura troppo prolungata dei cibi − di frutta e verdura in particolare − rischia di "distruggere" la vitamina in essi contenuta. Questo è dovuto al fatto che si tratta di una vitamina labile, che in quanto tale teme l'esposizione all'aria e la luce. Più un alimento è fresco, e minore è il tempo di cottura dello stesso, maggiore è la percentuale di vitamina assimilabile. Per questo si consigliano metodi di cottura veloci, come quelli che prevedono l'impiego del forno a microonde e del vapore. Ma sono anche ustioni, malattie infiammatorie e interventi chirurgici a determinare una riduzione della concentrazione di acido ascorbico nell'organismo.

Le donne in stato interessante o in fase di allattamento, necessitano di una percentuale più elevata della vitamina. Chi è soggetto a dissenteria assisterà velocemente a una rapida discesa dei livelli di vitamina. Infine, maggiormente esposti a carenza di vitamina C sono i fumatori, e chiunque sia facilmente soggetto a stress. Questo perché l'organismo avrà più difficoltà ad assorbirla. Lo stesso accade per le persone che fanno ricorso a contraccettivi orali o a medicinali come l'aspirina.

Consigli per reintegrare la vitamina C: il ruolo dell'alimentazione

Come già detto, un'alimentazione sbilanciata può avere come conseguenza l'insorgere dei tipici sintomi da carenza da vitamina C. Allo stesso modo, scegliendo alimenti ricchi di acido ascorbico è possibile procedere a un suo reintegro. Tra le verdure sono peperoni, broccoli, cavoli e spinaci ad assicurare un maggiore apporto di questa importante sostanza. Per quanto riguarda la frutta, invece, meglio aumentare il consumo di agrumi, kiwi, more e fragole. Chi non è abituato a mangiare ortaggi e frutta in grande quantità ha a disposizione una strada alternativa: le spremute o gli estratti. In tal caso è fondamentale bere il succo immediatamente dopo la preparazione. Con il trascorrere dei minuti, infatti, una buona parte della vitamina C presente finirebbe per deteriorarsi.

Gli integratori per riequilibrare il livello di vitamina C nell'organismo

Anche gli integratori rappresentano una soluzione ideale nel caso si manifestino sintomi da carenza da vitamina C. Questo è vero soprattutto per le persone costrette ad affrontare un impegno dopo l'altro nel corso delle proprie giornate. Oggi, il mercato offre diversi multivitaminici contenenti vitamina C. Per verificare la sua presenza è sufficiente cercare tra gli ingredienti le voci: acido ascorbico, ascorbato di potassio o ascorbato di sodio.

Tra gli integratori venduti sotto forma di tavolette masticabili o tisane sono ottimi quelli che utilizzano l'Acerola, una pianta arbustiva originaria del Sudamerica. La concentrazione di vitamina C è massima quando i suoi frutti non sono ancora maturi: non a caso, il succo si ottiene proprio dai frutti verdi. Una volta essiccato e polverizzato, il succo dà origine a un estratto capace di raggiungere il 25% di acido ascorbico. Al contempo, meglio acquistare prodotti caratterizzati da formulazioni a lento rilascio. Si tratta di integratori in grado di rilasciare in modo graduale le vitamine all'organismo: la vitamina C è infatti idrosolubile (suscettibile di sciogliersi in acqua), e tale caratteristica impedisce al nostro corpo di immagazzinarne grandi quantità. Una somministrazione graduale nel corso della giornata ne facilita così l'assorbimento.

linee e prodotti consigliati
Propol C 1000
Vitamina C Pura retard
Multicomplex Adulti
Multicomplex Junior
Multicomplex Senior
Multicomplex Vitality

Trova il punto vendita

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.