ESI Quality since 1975

Alito cattivo? Prova l’Aloe Vera!

4 min
di ESI

L’alito cattivo, o alitosi, è un problema che colpisce molte persone. I rimedi per risolvere questo fastidioso problema sono numerosi, e considerano molti aspetti, come l’alimentazione, le buone abitudini e i prodotti per l’igiene orale più consigliati.

Si deve considerare che circa il 50% della popolazione italiana soffre di questo disturbo, e nella maggior parte dei casi (circa il 90%) il problema è causato da una cattiva igiene orale.

A complicare la salute del nostro alito contribuiscono comunque altri fattori, tra i quali l’assunzione non moderata di alcol, fumare sigarette e un alimentazione troppo ricca di zuccheri. Un problema potrebbe essere la presenza di muco a causa di influenze e raffreddori.

Cosa provoca l’alito cattivo?

Quello che è importante sapere è che non sono gli alimenti o la presenza di sostanze nocive a provocare direttamente l’alito cattivo, bensì la carica batterica eccessiva nel cavo orale. Infatti gli zuccheri sono l’alimento preferito dei batteri. Consumare tanti dolci senza lavarsi i denti lascia campo libero alla proliferazione dei batteri, causando alitosi. Se non ci si può munire di dentifricio e spazzolino, una buona idea è quella di portarsi dietro uno spray antisettico e antibatterico che permetta di disinfettare il cavo orale ed evitare così la proliferazione dei batteri responsabili dell’alito cattivo.

Gli alimenti contro l’alitosi

Se si soffre di alitosi è meglio evitare cibi dalla difficile digestione come aglio (se lo si consuma meglio privarlo dell’anima prima di cucinarlo), le cipolle e cibi troppo grassi. Oltre ai batteri, anche i succhi gastrici in eccesso possono essere responsabili dell’alito cattivo. Infatti questi risalgono il tubo digerente, irritando le pareti e le mucose gastriche (essendo molto acidi) e compromettendo la freschezza dell’alito. Meglio consumare cibi con pochi zuccheri, come la verdura e la frutta poco zuccherina. Evitate di abbondare con i cibi troppo speziati e la carne. Infatti i residui di carne nel cavo orale subiscono una rapida degradazione a opera dei batteri, che scompongono le proteine in amminoacidi semplici, liberando zolfo nel cavo orale, compromettendo la salute del nostro alito. Altri alimenti che causano l’alitosi sono i formaggi, specie quelli stagionati. Nei latticini è presente naturalmente un’alta carica batterica, quindi con il loro consumo si va a incrementare la flora batterica della bocca. Cerca di consumare cibi freschi, dalla facile digestione e che non sovraccarichino la presenza di batteri nel cavo orale. Prova a condire gli alimenti con ingredienti che rinfrescano l’alito, come la salvia e la menta, oppure i chiodi di garofano, il cui olio essenziale ha proprietà antibatteriche e antisettiche.

L’aloe vera per il cavo orale

I prodotti contenenti aloe vera sono più efficaci perché integrano i normali dentifrici, collutori e spray per la bocca con le proprietà antisettiche, antibatteriche e lenitive dell’aloe vera. Infatti questa pianta è famosa da secoli per le sue proprietà antisettiche e antibatteriche, in grado di migliorare la protezione del cavo orale e la risposta dell’organismo a eventuali infiammazioni delle mucose della bocca e rafforzare le difese immunitarie.

Prova il dentifricio all’aloe vera per una migliore protezione e una igiene orale più efficace, evitando l’insorgere dell’alitosi e rendendo l’alito più fresco. Ricordati che è fondamentale anche l’uso del collutorio in quanto la sua azione riguarda tutto il cavo orale e non si localizza solo sui denti. Meglio usare collutori privi di alcol, più delicati e dal gusto più morbido.

 

 

linee e prodotti consigliati
Aloe Fresh Smile
Aloe Fresh Sensitive
Aloe Fresh Whitening
Aloe Fresh Collutorio
Aloe Fresh Menta Crystal
Aloe Fresh Collutorio Zero alcol
Aspartame Midy
Stevia Midy

Trova il punto vendita

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.