ESI Quality since 1975

Meteorismo: come combattere la pancia gonfia
3 min
di ESI

Il meteorismo è quella fastidiosa sensazione che si prova quando si ha un eccesso di gas intestinale, spesso accompagnato anche da stipsi e flatulenza. Il meteorismo è spesso legato all’alimentazione e si può manifestare quando si mangiano troppi alimenti che sono più propensi a creare gas intestinale

In condizioni normali, nel nostro intestino sono presenti circa 100-150 ml d’aria composta da azoto, ossigeno, idrogeno, monossido di carbonio e metano. Quest’aria viene eliminata in parte attraverso le pareti intestinali che la assorbono, in parte attraverso flatulenza ed eruttazione che la espellono. Certe volte però il gas da eliminare è troppo e per questo avvertiamo quella sensazione di gonfiore che può trasformarsi in meteorismo.

 

Le cause che possono portare al meteorismo

  1. Eccessiva introduzione d’aria durante i pasti. Questo accade per esempio quando si mangia troppo di fretta, oppure si parla durante i pasti, si bevono troppe bibite gassate o si masticano frequentemente gomme da masticare.
  2. Iperproduzione di gas dovuta all’alimentazione. Mangiare troppi zuccheri o legumi provoca un certo tipo di fermentazione intestinale che si traduce in gas in eccesso.
  3. Sindrome del colon irritabile o altre patologie gastroenteriche.
  4. Alterato assorbimento del gas intestinale che provoca un accumulo d’aria dell’intestino.
  5. Anche ansia, stress e depressione incidono in questo senso, in quanto sono stati emotivi che hanno delle conseguenze anche a livello fisico e colpiscono molto spesso l’apparato digerente e intestinale.
  6. Intolleranze alimentari. Tra le più comuni c’è quella al lattosio.

 

Il carbone vegetale contro il meteorismo

Il carbone vegetale, grazie alla sua composizione porosa, ha proprietà assorbenti che lo rendono capace di trattenere il gas in accesso. Inoltre facilità l’eliminazione batterica che provoca la fermentazione eccessiva nell’intestino. Il carbone vegetale deve essere assunto in maniera diversa in base ai diversi casi. Per esempio i soggetti che presentano una forma di meteorismo causata dalla scorretta alimentazione devono assumere il carbone vegetale dopo i pasti. Al contrario, le persone che seguono una cura farmacologica dovrebbero rivolgersi al proprio medico prima di assumere il carbone vegetale, in quanto potrebbe avere degli effetti collaterali sugli effetti dei farmaci. Attenzione anche in presenza di carenze vitaminiche: il carbone infatti indebolisce l’assorbimento dei principali nutrienti.

Fatta eccezione per questi ultimi due casi, il carbone vegetale è utile per combattere il gonfiore intestinale, la flatulenza e i dolori addominali in modo naturale. Molti integratori oggi associano il carbone vegetale con altri ingredienti quali il finocchio, la camomilla, l’anice verde e la menta, per offrire un prodotto naturale più completo ed efficace.

Se vuoi approfondire l’argomento, leggi anche Eliminare la pancia gonfia e il gas intestinale.

 

linee e prodotti consigliati
Karbofin Forte

Richiedi campioni omaggio

Trova il punto vendita

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.