ESI Quality since 1975

Riconoscere la cistite e contrastarla in tempo

4 min
di ESI

La cistite è un vero incubo per le donne. Soprattutto d’estate è una patologia che le donne contraggono con molta facilità. L’umidità eccessiva, così come la sudorazione e le condizioni igieniche non ottimali possono causare l’insorgere della cistite.

Questa fastidiosa infiammazione delle pareti vescicali è causata da un processo infettivo, i cui responsabili sono alcuni batteri di origine intestinale che risalgono il tratto urinario fino alla vescica stessa. Tra i batteri responsabili della cistite il più comune è l’Escherica Coli, un enterobatterio che nel 70% dei casi risulta essere l’elemento scatenante dell’infezione.

Solitamente l’infezione dura in media circa una settimana. Se presa in tempo il decorso può concludersi in tre giorni, ma nei casi più acuti la cistite può durare anche dieci giorni, due settimane. È bene riconoscerla in tempo e, nei periodi estivi, prevenirla attraverso integratori specifici in grado di aumentare le difese immunitarie della vescica e la resistenza agli attacchi degli agenti patogeni responsabili della cistite. Ma come si può riconoscere?

Sintomi della cistite

I sintomi della cistite sono spesso presenti in combinazione tra di loro, rendendo la malattia riconoscibile fin dalle prime manifestazioni patologiche. Ricordiamo che la cistite, anche se più raramente, può colpire anche gli uomini. Vediamo i sintomi:

  • Il primo dei sintomi è il costante e impellente bisogno di urinare. Spesso lo stimolo si avverte anche pochi minuti dopo essere andati in bagno. Questo sintomo è tra i primi e più importanti indicatori dell’insorgere dell’infezione.
  • Altro segnale dell’insorgere della cistite è un forte dolore al basso ventre, all’altezza della vescica, con la sensazione di pressione sulle vie urinarie.
  • Quando si è affetti di cistite, l’atto di urinare non è privo di fastidi e complicazioni. L’uretra infiammata e contratta non permette di urinare normalmente. Escono solo poche gocce di urina, spesso con la presenza di tracce di sangue e con la sensazione di forte bruciore.
  • In caso di cistite si può avere qualche linea di febbre, con la sensazione costante di stanchezza e brividi di freddo.

In molti casi la cistite può assumere i sintomi simili ad altre infezioni vaginali, come la candidosi. È fondamentale quindi non sottovalutare le prime avvisaglie e ricorrere al consulto di un medico per diagnosticarla in tempo e prendere provvedimenti.

È importante non sottovalutare la cistite come patologia che in molti casi può diventare cronica e ripresentarsi ciclicamente. In questo senso si rende necessaria un trattamento per la prevenzione contro la cistite.

Rinforza il tuo organismo con integratori che rendono le vie urinarie più resistenti agli attacchi esterni dei batteri responsabili della cistite.

Contro la cistite prova il mirtillo rosso

Chiamato anche Cranberry, gli integratori a base di mirtillo rosso sono in grado di agire preventivamente contro la cistite, rinforzando le difese delle vie urinarie contro batteri e agenti patogeni responsabili di infezioni. Le donne affette da cistite cronica riducono il rischio di ricontrarre la malattia del 40%.

Ad oggi il mirtillo rosso è l’ingrediente naturale più potente contro la cistite. Prova gli integratori a base di Cranberry per rinforzare le difese delle vie urinarie.

linee e prodotti consigliati
Cranberry Cyst ovalette
Cranberry Cyst pocket drink

Trova il punto vendita

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.