ESI Quality since 1975

Trova il punto vendita

Loading…

Pulizia del colon: benefici e controindicazioni.

pulizia del colon benefici

Come favorire il transito intestinale grazie alla pulizia del colon

Negli ultimi anni si è sentito parlare sempre più spesso di infiammazioni al colon e di intestino pigro. Si tratta di un fenomeno che non stupisce gli esperti del settore: i ritmi di vita sempre più stressanti, l’alimentazione ricca di cibi grassi e particolarmente elaborati sono solo alcune delle cause che tendenzialmente compromettono il benessere dell’intestino. Occorre, allora, capire quali potrebbero essere le conseguenze di un colon irritato e che rimedi adottare.

 

Quali rimedi adottare per il benessere dell’intestino

La pulizia del colon è essenziale per riportare il giusto equilibrio nel nostro intestino e in generale di tutto l’organismo. Disturbi come affaticamento, mal di testa costante, aumento di peso improvviso o irritazioni cutanee ci indicano che qualcosa non va: il nostro corpo non riesce a funzionare in modo armonioso e una pulizia del colon può restituirci il benessere dell’intestino. Ma come funziona la pulizia del colon?

Come sempre, l’alimentazione è la prima cosa a cui fare attenzione. Consumare ogni giorno cinque porzioni di frutta e di verdura, sostituire i cereali raffinati con quelli integrali e limitare il consumo di carne rossa e insaccati è una buona soluzione per chi soffre di stipsi e per favorire il transito intestinale, riducendo il senso di gonfiore che deriva da una cattiva digestione.

Esistono poi dei super foods in grado di aiutarci nel processo di pulizia del colon. Al primo posto, spiccano i semi di lino e i semi di chia: ricchi di Omega 3 e fibre, stabilizzano le pareti delle cellule intestinali, riducendo il senso di gonfiore. Inoltre, producono un gel che aumenta la quantità della massa fecale, così da ammorbidirla e favorire il transito intestinale anche nei soggetti che soffrono di emorroidi, ragadi anali e colite. Da consigliare anche l’avocado, che è ricco di fibre solubili e insolubili capaci di promuovere la peristalsi, di aiutarci a liberare il colon e a provvedere al benessere dell’intestino. Essenziali poi gli alimenti ricchi di clorofilla: spinaci, olive verdi, asparagi, cavoli e piselli ritardano la crescita dei batteri nel nostro stomaco e contribuiscono alla pulizia del colon.

 

Gli integratori più efficaci per l’intestino pigro

E se l’alimentazione non dovesse bastare? Per favorire il transito intestinale è possibile assumere degli integratori mirati. Molto utilizzato è anche il tarassaco, una pianta dalle note proprietà depurative in grado di stimolare l’attività biliare e di liberare il corpo dalle tossine. Tra le proprietà più apprezzate, quelle della genziana che, grazie all’estratto di amarogentana, agisce sulla produzione di muco gastrico e migliora la motilità del tubo digerente. Sempre a chi soffre di intestino pigro segnaliamo gli integratori a base di finocchio, noto per le sue proprietà calmanti e ideale per chi soffre di crampi intestinali, e l’estratto di rabarbaro, lassativo naturale usato sin dall’antichità.

E le controindicazioni? Attenzione a non eccedere e a limitare l’uso di lassativi che potrebbero irritare il colon e alterare la regolarità. Usare degli integratori naturali e migliorare l’alimentazione è il modo più sicuro per aiutare l’intestino pigro e vivere al meglio.

 

 

Torna ai Consigli di ESI

Linee e prodotti consigliati

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.