ESI Quality since 1975

Trova il punto vendita

Loading…

Come abbassare il colesterolo alto con una dieta specifica

Colesterolo in eccesso: regolarizzarlo con l’alimentazione giusta

Il colesterolo è un grasso presente nel sangue, introdotto in parte dalla dieta e in parte sintetizzato dal fegato, che è necessario per il sostentamento energetico delle cellule. Si distinguono due tipi distinti di colesterolo: il colesterolo HDL non causa danni al sistema circolatorio ed è infatti considerato “buono”. Il colesterolo LDL invece è un tipo di grasso che se non utilizzato dalle cellule per produrre energia si accumula nelle arterie, rischiando di danneggiare le pareti arteriose con gravi danni per il sistema circolatorio e per il cuore.

Le conseguenze del colesterolo alto

Con colesterolo LDL si identificano lipoproteine a bassa densità. A differenza delle HDL, una volta disciolto il guscio proteico nel sangue, il grasso contenuto non viene smaltito completamente e si accumula nei vasi sanguigni. Le pareti arteriose ne risentono molto, iniziando a perdere l’elasticità naturale. La circolazione è rallentata a causa dell’ostacolo naturale che si viene a creare, provocando pressione alta. Anche il microcircolo può risentirne. Infatti si possono venire a creare dei piccoli tappi che bloccano l’afflusso di sangue nei capillari, con il rischio di trombi, ictus e infarti.

Gli alimenti ricchi di colesterolo

I problemi di colesterolo alto sono causati nella stragrande maggioranza dei casi da un’alimentazione scorretta. Certamente i fattori ambientali e genetici contribuiscono notevolmente (la tendenza a livelli di colesterolo alto può essere una condizione ereditaria) ma in ogni caso il fattore scatenante rimane l’alimentazione. I cibi ricchi di colesterolo e di grassi saturi sono chiaramente quelli da evitare se non si vuole peggiorare lo stato clinico. Tra questi ci sono:

  • Formaggi stagionati e molto salati
  • Grassi di origine animale come strutto, burro e lardo.
  • Carne grassa
  • Molluschi e crostacei
  • Superalcolici
  • Uova

Gli alimenti poveri di colesterolo cattivo

L’assorbimento del colesterolo avviene a livello intestinale. Per ridurne quindi la presenza nel sangue e nell’organismo è fondamentale integrare la propria dieta con gli ingredienti che ne limitano l’assorbimento. Tra questi ci sono soprattutto gli alimenti ricchi di fibra come:

  • Pane e pasta integrale
  • Legumi
  • Verdura fresca a foglia verde
  • Frutta fresca

Oltre agli alimenti ricchi di fibra vegetale, si può consumare una buona quantità di pesce azzurro ricco di omega 3, che favorisce la prevenzione di malattie cardiovascolari e riduce i trigliceridi nel sangue. Tra i formaggi meglio optare per formaggi freschi, poco salati e latticini che favoriscono la flora batterica, come gli yogurt magri.

Un ingrediente in più contro il colesterolo: il riso rosso fermentato

Ottenuto dalla fermentazione ad opera di un particolare lievito che gli conferisce questo determinato colore, il riso rosso fermentato contiene le monacoline, particolari sostanze che contribuiscono a mantenere normali livelli di colesterolo nel sangue normale. È un ingrediente molto efficace contro l’insorgere di malattie cardiache e vascolari

Torna ai Consigli di ESI

Linee e prodotti consigliati

Iscriviti ora alla nostra
Newsletter!

Nuovi prodotti in esclusiva, ispirazioni e consigli.